Massa Lubrense

Massa Lubrense

Il territorio di Massa Lubrense, in provincia di Napoli, ha forma pressoché triangolare ed è limitato a nord est dal confine con Sorrento e dagli altri due lati dalle acque dei Golfi di Salerno e di Napoli, separate da Punta della Campanella che dista dall’isola di Capri soli cinque chilometri.
I suoi venti chilometri di costa offrono ottime occasioni per escursioni sia terrestri che subacquee: baie, calette, grotte e scogli forniscono ambienti vari e molto interessanti.
Il paesaggio è una vera esplosione di colori: l’argento degli uliveti, il giallo dei limoneti, il verde della macchia mediterranea e l’azzurro di uno dei tratti più belli del Mediterraneo rappresentano un vero e proprio tesoro.
Da Piazza Vescovado, cuore del paese e attraversando i caratteristici ed antichi vicoli di Massa Lubrense, si giunge alla spiaggia di “Fontanella”, la cui denominazione sembra derivi da una fonte di acqua fresca. A sinistra dell’ex Cattedrale di S.Maria delle Grazie si incontra, invece, un piccolo belvedere, da cui, nelle giornate terse, è possibile ammirare la semplice bellezza dello Scoglio del Vervece.
Se si continua a scendere, dal centro di Massa Lubrense si arriva, in pochi minuti, alla Marina della Lobra, borgo marinaro con le case costruite davanti alla spiaggia e al piccolo porto.
All’ingresso della Marina sorge la Chiesa di Santa Maria della Lobra, edificata nel 1528 al posto di una precedente chiesa paleocristiana.
Al suo interno si trovano un bel pavimento in maiolica del ‘700 ed un soffitto a cassettoni di legno. Accanto alla chiesa c’è un convento francescano, nel cui chiostro sono conservati alcuni reperti archeologici di epoca greca e romana.