Ravello

Ravello

Ravello, la gemma della Costiera Amalfitana, in provincia di Salerno, domina, come un vero e proprio terrazzo aperto sul mare, i paesi di Minori e Maiori.
La sua bellezza fu immortalata da Boccaccio nel “Decamerone” e da William Turner nelle tele i cui schizzi sono oggi esposti alla Tate Gallery di Londra.
Nel centro del paese, sulla destra del Duomo, una torre quadrata segnala l’ingresso alla Villa Rufolo, complesso di costruzioni della seconda metà del ’200 e dove è possibile visitare la terrazza di Wagner, così chiamata perché ispirò al maestro il quadro scenico del giardino di Klingsor, secondo atto del Parsifal.
Il panorama fa ora da sfondo, ogni estate, al Ravello Festival.
Tanti i luoghi da visitare, come il Museo del Corallo, che raccoglie manufatti dall’epoca romana al secolo scorso, la Chiesa romanica del XII secolo di Santa Maria a Gradillo, il Castello ed un palazzo fortilizio del 1200, che fa da sfondo alla Cattedrale di San Pantaleone, eretta nel 1087 per volontà della famiglia Rufolo.
Da vedere anche il duecentesco Palazzo Gonfalone, il Municipio nella Casa di Tolla, il belvedere Principessa di Piemonte e la Chiesa di San Francesco, di cui si ammira l’originale struttura gotica con annesso convento, fondato nel 1222 dallo stesso San Francesco. Continuando, per via Santa Chiara, si passa davanti alla Chiesa di Santa Chiara, dallo splendido pavimento in maiolica settecentesca.